Il decalogo No Amianto Publiacqua

  1. tavoletumori all’apparato digerente derivano anche dall’ingestione di fibre di amianto presenti in acqua contaminata. Lo stabilisce la risoluzione del Parlamento europeo del marzo 2013 “Sulle minacce per la salute sul luogo di lavoro legate all’amianto e le prospettive di eliminazione di tutto l’amianto esistente (2012/2065(INI)).
  2. Nel 2005 viene pubblicata sulla rivista scientifica Cancer causes and control (ed. Springer) la ricerca norvegese “Cancer of the gastrointestinal tract and exposure to asbestos in drinking water among lighthouse keepers (Norway)”. Le conclusioni della ricerca sono le seguenti: “In conclusion, the results support the hypothesis of an association between ingested asbestos and gastrointestinal cancer risk, and stomach cancer specifically.
  3. Il Decreto Ministeriale del 14 maggio 1996 ha imposto una rapida sostituzione delle condotte in amianto e il controllo della presenza di fibre nell’acqua potabile interessata da tubazioni in amianto. Nel ’97 la ricerca finalizzata 377/A, su ricerca fibre amianto in acque toscane ha evidenziato una contaminazione nel 24% dei campioni analizzati. Da allora non sono state effettuate ulteriori analisi né è stato predisposto un piano di sostituzione.
  4. A Carpi (Mo) con 70 milioni di euro si sostituiscono 290 km di tubature in amianto, Publiacqua sostiene di dover spendere 200 milioni per sostituire i 225 km presenti nella sua rete
  5. Dal 2002-2010 i ricavi tariffari di Publiacqua sono aumentati del 92% passando da 90.903.970 milioni di euro a 174.805.958.
  6. Il margine operativo lordo (differenza tra costi e ricavi prima di mutui e ammortamenti) è cresciuto del +521%
  7. Gli investimenti sono diminuiti del 16% da 59.999.033 a 50.534.285 (2002-2010).
  8. Ha realizzato solo il 56% degli investimenti previsti dai Piani d’ambito (2006-2009, dati Co.Vi.Ri ).
  9. Publiacqua al 2014 NON ha realizzato 69 milioni di euro di investimenti rispetto a quanto previsto dal Piano d’ambito e da quello tariffario.
  10. 100 milioni di euro, Il 20 % degli investimenti previsti nel Piano Interventi di Publiacqua (2014-2021) sono destinati al patrimoni aziendale non a migliorare le infrastrutture del servizio, anche per quanto riguarda la sicurezza (alcuni esempi):
    a. Euro 20.000.000 Software
    b. Euro 16.000.000 Sistema informativo territoriale (mappe)
    c. Euro 4.750.000 Ristrutturazioni
    d. Euro 4.550.000 Efficentamento gestione interventi (Wfm) e. Euro 4.000.000 Aggiornamento e manutenzione automezzi f. Euro 1.200.000 Manutenzione immobili
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...