La Regione tranquillizza il “cittadino elettore” con dati vetusti. La Campagna sfida Rossi e Bramerini a bere acqua con fibre di amianto

L’ultima classificazione compiuta dall’Agenzia Internazionale Ricerca sul Cancro (IARC) sulle forme di asbestosi sicuramente cancerogene per l’uomo (Gruppo 1) comprende anche quella derivante dall’amianto ingerito. E i cancerogeni del gruppo 1 IARC non hanno soglia: l’unica soglia possibile per la sicurezza dei cittadini è zero. Pertanto nell’acqua ‘potabile’ la concentrazione deve essere zero. Colpisce quindi il tranquillizzante comunicato emesso oggi dalla Regione Toscana – certo funzionale alla campagna elettorale del presidente Enrico Rossi bocciato dalle associazioni e dai movimenti per la difesa di una buona acqua pubblica – che rassicura ancora una volta sulla presenza di amianto nelle condutture dell’acqua potabile toscana: oltre mille chilometri di pericolosi tubi in tutta la regione.

Alla Regione e all’Istituto Superiore di Sanità (ma anche a tutti gli organi di stampa che pubblicheranno il comunicato istituzionale), suggeriamo quindi vivamente di leggere quanto prima la ricerca IARC all’indirizzo http://monographs.iarc.fr/ENG/Monographs/vol100C/mono100C-11.pdf dove la pericolosità dell’amianto ingerito è messa nero su bianco. Purtroppo è in inglese, ma traduciamo, per semplicità e per favorire una lettura consapevole agli esperti della Regione Toscana e dell’ISS, le conclusioni: “Esistono prove sufficienti per la cancerogenicità di tutte le forme di amianto per l’uomo. Le fibre in amianto provocano il mesotelioma, il cancro del polmone, della laringe e delle ovaie. Inoltre sono state osservate associazioni positive tra l’esposizione a tutte le forme di amianto e cancro della faringe, stomaco, colon-retto. Tutte le forme di amianto sono cancerogene per l’uomo (gruppo 1).”

A Enrico Rossi, Anna Rita Bramerini e a tutti coloro che giocano con la salute dei toscani lanciamo una sfida: Siete pronti a bere un bicchiere d’acqua con dentro sbriciolate un po’ di fibre di amianto? Prima delle elezioni se possibile.

 

Advertisements

Un pensiero su “La Regione tranquillizza il “cittadino elettore” con dati vetusti. La Campagna sfida Rossi e Bramerini a bere acqua con fibre di amianto

  1. Pingback: La Campagna “No Amianto Publiacqua” boccia Rossi e la sua giunta | perUnaltracittà | La Città invisibile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...